populismo centrista francese

Il Populismo centrista di Macron

 Se il Front National avesse vinto le ultime presidenziali francesi molto probabilmente staremmo osservando i primi negoziati per avviare la “Frexit”, una ferita potenzialmente mortale per il processo d’integrazione. La speranza dell’Europa è stata concentrata tutta nel modello Macron che con il movimento “En Marche!” è riuscito a recuperare un bacino elettorale di matrice populista grazie ad una dialettica più soft rispetto a quella della Le Pen. Il caso induce a pensare che il populismo centrista francese si sia affermato sul fratello maggiore nazionalista. Dobbiamo contare le radici di questa corrente populista nazionalista che nell’arco della storia si è sempre …

Continue Reading

IL PUIGDEMONT IN FUGA

Il 27 ottobre il Parlamento catalano ha formalmente dichiarato l’indipendenza dal Regno di Spagna. Per un attimo è sembrato che effettivamente il piano di Puigdemont si stesse per realizzare avviando un processo che avrebbe portato alla formazione di una costituente catalana. Il sogno si è infranto subito con l’immediata attuazione da parte del governo Madrid dell’art.155, sciogliendo il Parlamento e Governo di Barcellona e indicendo elezioni anticipate per il prossimo 21 dicembre. Dopo un weekend, dove analisti e giornalisti hanno formulato le più svariate previsioni, un colpo di scena del tutto inaspettato è arrivato poche ore più tardi. Lunedi 30 …

Continue Reading

#PrayforSomalia

Non vi è pace a Mogadiscio, dove il 14 ottobre si è consumato il più grande attentato della storia somala. Un’autobomba è stata fatta esplodere davanti l’hotel Safari, in una zona frequentata dall’alta borghesia della capitale. L’attentato ha provocato la morte di oltre trecento persone e il ferimento di quattrocento. Attualmente non vi è stata nessuna rivendicazione ma il ministro dell’informazione Abdirahman Omar Osman ha accusato il gruppo jihadista al-Shabaab, dichiaratamente legato ad al Quaeda dal 2012. Non è una novità che le forze somale non riescano a contenere i terroristi, basti pensare che all’inizio dell’anno le votazioni che hanno …

Continue Reading

Il referendum catalano: una questione di popolo ignorata

Una ricostruzione dei fatti spagnoli Il referendum indipendentista catalano dello scorso 1 Ottobre ha avuto come uniche risposte la rigida applicazione di un legalismo istituzionale da parte del governo di Madrid, ad ora apparentemente senza alcuna possibilità di soluzione indolore per la situazione politica e sociale. E’ interessante ripercorrere la dinamica politica della convulsa fase spagnola e analizzare l’azione del presidente della Generalitat catalana Puidgemont che ha portato all’indizione di un referendum vincolante (a differenza di quello tenutosi nel 2014) sull’indipendenza della regione. Si è trattato di una decisione unilaterale, forzando le decisioni del Tribunale costituzionale spagnolo che già il …

Continue Reading

Il fantasma del Grande Kurdistan

Una Nazione senza Stato Lo scorso 25 settembre si è tenuto il referendum per l’indipendenza del già autonomo Kurdistan iracheno. Come noto (e prevedibile) circa il 93% della popolazione si è dichiarata a favore; una vittoria per il KRG che però dovrebbe prestare molta attenzione perché, avvertiva Oscar Wilde, ci sono due grandi tragedie nella vita: una, non ottenere quello che si vuole. L’altra, ottenerlo. Quando parliamo di Kurdistan intendiamo le zone abitate prevalentemente dalla popolazione curda: trentacinque milioni di persone distribuite  nel fertilissimo altopiano mesopotamico, tra i Monti Zagros, i Monti del Tauro e il deserto arabo-siriano includendo i …

Continue Reading